Museo della Follia a Lucca

Nonostante Lucca sia patria di numerosi musei ed edifici di interesse culturale che ricoprono un ruolo di rappresentanza storica, in questa città toscana vi è l’interesse ad indagare ogni tipo di arte: non solamente quindi quella passata che ha segnato la sua storia, ma anche quella che caratterizza il panorama moderno e contemporaneo. Uno dei progetti più degni di nota dell’ultimo periodo è sicuramente il Museo della Follia, che ha aperto a Lucca a fine febbraio; questa mostra è allestita all’Ex Cavallerizza, dentro porta Sant’Anna.

La nuova sfida di Lucca: mostrare il legame tra arte e follia 
Uno dei temi considerati ancora oggi come taboo è la malattia psichiatrica: turbamenti, disturbi mentali e tutto ciò che ne deriva spesso è un argomento delicato che molti cercano di non sviscerare. La volontà di questo allestimento è proprio quella di mostrare la verità nuda e cruda e come anche nell’arte ci sia questa presenza latente di follia, che a volte riesce ad essere incanalata per creare qualcosa mentre altre volte condiziona semplicemente la vita della persona che ne è affetta. 
Per mostrare tutto ciò al visitatore, la mostra non è definita da un percorso preciso: come la follia, non c’è una sola strada, ma i temi sono molti e tutti mostrati con schiettezza, qui i capolavori di artisti che hanno avuto a che fare con la follia si mischiano alle testimonianze di persone che convivono con la loro malattia mentale da tutta la vita. Ben duecento opere.

Museo della Follia: storia e curiosità


Il Museo della Follia è una mostra itinerante curata dal celebre storico dell’arte Vittorio Sgarbi, precedentemente era stata allestita al Padiglione Italia della Biennale di Venezia (evento di grande risonanza per architettura e design), al Convicinio Sant’Antonio a Matera, a Mantova nel 2015 e Catania nel 2016, Salò e Napoli, fino ad arrivare al 2019 a Lucca. 
Degna di nota non è solamente la mostra in se, ma anche gli eventi ad essa collegati: poco prima della sua apertura infatti è stato istituita una campagna di crowdfunding, i soldi raccolti saranno impiegati per sostenere la ricerca per l’assistenza di bambini e ragazzi con patologie del sistema nervoso e problemi mentali. I fondi verranno investiti quindi in diverse strutture che si impegnano ad aiutare e sostenere le persone affette da disturbi mentali e le loro famiglie. 

Leggi:  Cake Star a Lucca il 9 Febbraio: La sfida tre le 3 migliori pasticcerie

Quando è possibile visitare

Il Museo della Follia si trova alla Cavallerizza Ducale restaurata di Piazzale Verdi a Lucca, ed avrà luogo da mercoledì 27 febbraio 2019 fino a domenica 18 agosto 2019.
Gli orari di apertura sono dalle 10.00 alle 20.00, con ultimo ingresso alle ore 19.00.
Il costo del biglietto intero è di 12 euro, ma vi sono numerose agevolazioni, per esempio il giovedì universitario tutti gli studenti con tessera universitaria potranno pagare l’ingresso al costo di 5 euro, mentre il mercoledì alle 15.30 è prevista una visita guidata gratuita, da prenotare fino ad esaurimento posti.

Lucca Online
Commenta

0 Comments

There are no comments yet

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *