Borgo a Mozzano

Borgo a Mozzano è una cittadina di circa 7000 abitanti situata nella media Valle del Serchio in provincia di Lucca. Si trova a circa 20 chilometri di distanza dal capoluogo in un paesaggio naturalistico davvero rilevante in quanto incastonato tra le Alpi Apuane e il massiccio delle Pizzorne. Una località che ha tanto da offrire ai propri visitatori grazie alla ultramillenaria storia e ai tanti spunti culturali storici ed artistici presenti sul suo territorio.

borgo a mozzano  - foto del ponte della maddalena (ponte del diavolo)

Storia Borgo a Mozzano

I primi documenti storici che fanno riferimento a Borgo Mozzano, risalgono all’879 ed in particolare si parla di un villaggio denominato Mozanus. La storia del centro della provincia di Lucca è tuttavia legata a quella della casata nobiliare di origini longobarde dei Suffredinghi.

Una potente famiglia che ebbe un ruolo importante non solo nella storia di Borgo Mozzano, ma anche e soprattutto in tutta la provincia di Lucca che all’epoca era conosciuta semplicemente come la Valle del Serchio. Con ogni probabilità questa famiglia ebbe un ruolo primario nella storia di Borgo a Mozzano fino ai primi anni del XII secolo per poi lasciare spazio ai Castracani. Con l’annessione ai possedimenti della città di Lucca, Borgo Mozzano ebbe grande importanza tant’è che nel 1972 venne deciso di fregiare la località della presenza di una podesteria, simbolo del potere politico dell’epoca.

Negli anni del Rinascimento ci sono indubbiamente maggiori documenti che raccontano della storia della cittadina e di come divenne un comune a tutti gli effetti tra il 1615 e il 1616 con tanto di costruzione di un ospedale e creazione di un esercito che potesse proteggere la popolazione dai possibili assalti dei nemici. Nel 1799 dopo la caduta della Repubblica di Lucca per via dell’invasione del esercito francese, Borgo a Mozzano venne inserito in uno dei tre cantoni con cui venne divisa quella terra diventando peraltro capitale del Cantone degli Appennini.

Questa però fu soltanto una piccola parentesi in quanto nel 1817 arrivarono i Borboni e quindi nel 1847 ebbe luogo la fondazione del cosiddetto Granducato di Toscana. Naturalmente nel 1860 anche Borgo a Mozzano venne annesso al Regno d’Italia e il 13 luglio del 1885 ci sono documenti storici che ricordano le elezioni del primo sindaco.

Cosa vedere a Borgo a Mozzano

Borgo a Mozzano ha molto da offrire ai propri ospiti. La cittadina è soprattutto famosa per il cosiddetto Ponte della Maddalena noto anche come il Ponte del Diavolo. Venne fatto costruire da Matilde Canossa ed è diventato ben presto simbolo di tutta la valle del Serchio in ragione della sua caratteristica asimmetria tra le varie arcate di cui è composto diventando una sorta di struttura avveniristica per l’epoca.

Ponte della Maddalena a Borgo a Mozzano

A questo ponte sono legate diverse leggende tra cui quella secondo la quale per la costruzione l’operaio deputato decise di rivolgersi al diavolo per ottenere il suo supporto. Il demonio, in cambio del suo aiuto, richiese l’anima della prima persona che lo avrebbe utilizzato. I cittadini del posto per evitare questo decisero di far transitare per la prima volta una capra il che indispettì enormemente il diavolo il quale decise di rendere asimmetriche le arcate. Un’altra leggenda racconta di una donna di nome Lucida che nel corso del XV secolo era talmente ossessionata dalla paura di dover invecchiare che incontrò proprio sul ponte il diavolo al quale chiese ulteriori 30 anni di giovinezza in cambio della sua anima. Tuttavia, sembra che il demonio decise di gettare la donna nel fiume. Oltre al Ponte del Diavolo sul territorio è possibile visitare la magnifica chiesa di San Jacopo risalente al XI secolo che si fregia di un’imponente torre campanaria ed al proprio interno conserva una magnifica fonte battesimale costruita nel 1590. Molto suggestivo è anche il convento di San Francesco che offre ai propri visitatori la possibilità di godere di una chiesa realizzata in stile barocco ed un chiostro risalente all’epoca rinascimentale.

Leggi:  Il Mercato a Lucca

Eventi e manifestazioni Borgo a Mozzano

Ci sono diversi eventi e manifestazioni che si tengono ogni anno a Borgo a Mozzano. In particolare, nel mese di aprile, è possibile visionare e prendere parte alla Biennale dell’Azalea. Un appuntamento imperdibile per gli amanti dei fiori dove poter visionare dei bellissimi esemplari di Azalea e soprattutto ottenere numerosi consigli di veri esperti per quanto riguarda la coltivazione, la concimazione e tanti altri aspetti. Inoltre Borgo a Mozzano è anche famosa per alcune straordinarie ricette gastronomiche incentrate sull’utilizzo del baccalà. Ogni anno il primo maggio si tiene la sagra del baccalà dove è possibile apprezzare questo prodotto ittico di qualità in diverse modalità di preparazione anche grazie al gemellaggio e alla collaborazione con la città norvegese di Aalesund.

Dove dormire a Borgo a Mozzano

E’ possibile soggiornare a Borgo a Mozzano in diverse strutture ricettive come nel caso dell’Hotel ristorante Milano con sede in via del Brennero a soli 900 metri dal centro. Inoltre, non mancano i bed and breakfast come La casa di Anchiano in via Alla Fontana, Le Casine del Borgo in via Della Repubblica, Casa Patrizia in Domazzano località Al Baroni, Villa Armonia in località Monte Frazione Partigliano e Il Mulino di San Lorenzo.

Booking.com

Come arrivare a Borgo a Mozzano

Per chi arriva a Lucca è necessario immettersi sulla Provinciale Lodovica e quindi prendere l’uscita che porta a Diecimo. Dal Nord Italia bisogna prendere l’autostrada A1 seguendo la direzione La Spezia – Parma Ovest e quindi l’autostrada della Cisa A15 verso direzione Livorno – Genova. Quindi si prosegue sull’autostrada A11 Firenze – Mare uscendo a Lucca Est per incanalarsi nella SS12 in direzione Borgo a Mozzano. Per chi invece arriva dal Sud Italia dall’autostrada A1 occorre seguire la direzione Livorno e poi proseguire sull’A11 per uscire a Capannori. Da qui immettersi prima sulla SS439 per attraversare Pieve San Paolo ed infine la SS12 fino a Borgo a Mozzano. Inoltre, è anche presente la stazione ferroviaria che fa parte della linea Lucca – Aulla.

Lucca Online
Commenta

0 Comments

There are no comments yet

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *