San Riccardo

Un altro dei Santi legati alla città di Lucca è San Riccardo.
La figura di San Riccardo è molto particolare e spesso molto confusa.
Innanzitutto partiamo da come viene conosciuto: San Riccardo Re d’Inghilterra, la denominazione è probabilmente sbagliata, Riccardo non fu re ma la sua provenienza è sicuramente l’Inghilterra.

San Riccardo re d'inghilterra Lucca

La Storia di San Riccardo d’Inghilterra

La storia di Riccardo non è certa a cominciare dalle date, visse tra la fine del VII e l’inizio dell’VII secolo e morì nel 722 a Lucca (l’unica data apparentemente certa).

Da dove viene San Riccardo?

Riccardo proveniva da una famiglia nobile del Wessex e la sua nascita si può collocare nell’attuale contea dell’Hampshire in Inghilterra.
Il soprannome di Re d’Inghilterra proviene forse dalla ricchezza della famiglia nobile e dal fatto che la casa natale fosse una reggia.

I figli di San Riccardo

Non si sa quale fosse il nome della moglie di Riccardo (forse Wunna o Bonna) e con lei ebbe 3 figli : 2 maschi divenuti poi Santi: Villibaldo e Vunibaldo e una femmina: Valburga.

Perchè San Riccardo è sepolto a Lucca?

Tanti pellegrini vanno a visitare la tomba di San Riccardo che si trova nella Basilica di San Frediano a Lucca e molti si chiedono come mai “un re” d’Inghilterra sia sepolto così lontano da casa.
Tutto risale ai primi anni del 700 quando Riccardo con i suoi 2 figli maschi e altri compagni di viaggio partirono in Pellegrinaggio per Roma. Dopo la traversata del canale della Manica arrivarono in Francia e visitarono i più celebri santuari. Passato il confine italiano in breve arrivarono nella città di Lucca (punto di passaggio di molti pellegrini). La Lucca di allora aveva ancora le mura romane ed era molto meno estesa di quella attuale, c’erano 4 porte in totale e fuori da queste porte dei borghi come quello di S.Vincenzo e S.Frediano.
Uno dei più importanti punti di ristoro per poveri e pellegrini era lo spedale di S.Silvestro fuori porta S.Pietro eretto nel 720.

Leggi:  Il Parco dell'Orecchiella in Garfagnana

S.Riccardo e i suoi due figli andarono a visitare la tomba di S.Frediano, un altro pellegrino britannico (era irlandese) che più di un secolo prima era arrivato a Lucca per fare l’eremita ed era poi diventato per acclamazione Vescovo della città fondando molte Chiese (come quella che ora è S.Frediano e quella che ora è la Cattedrale di S.Martino).

Qualche giorno dopo S.Riccardo si ammalò e morì nella città di Lucca e venne sepolto proprio nella Chiesa di S.Frediano.

Poco meno di 20 anni dopo il figlio Villibaldo tornò a Lucca per visitare la tomba del padre e visto che la città era in mano a scorribande di barbari decise di occultare le reliquie del padre che furono ritrovate solo 4 secoli dopo durante la costruzione dell’attuale Basilica di S.Frediano (costruita sui resti della Chiesa precedente).

La Cappella di S.Riccardo o Trenta nella Basilica di S.Frediano

All’inizio del 15° secolo un mercante molto facoltoso di Lucca (Lorenzo Trenta) volle edificare una cappella gentilizia nella Basilica di S.Frediano in onore di S.Riccardo, S.Girolamo e S.Orsola.
Per adornare la cappella chiamò uno dei migliori artisti di quell’epoca: Jacopo della Quercia.
Jacopo della Quercia realizzò le tombe terragne dei coniugi Trenta e un’altare dedicato a S.Riccardo e S.Orsola con un bellissimo dossale gotico finito nel 1422.
Una curiosità sul bellissimo altare è che fu costruito usando delle lapidi di marmo preesistenti (probabilmente tombali) risalenti al 1300.

Altare S.Riccardo Jacopo della quercia

Il pollittico di Marmo è diviso in 5 compartimenti: nel centro è presente la Vergine che sorregge il Bambino, da un lato ha S.Riccardo e S.Girolamo e dall’altro S.Orsola e S.Lorenzo.
Sotto l’altare è presente un Sarcofago Romano del II secolo rielaborato contenente i resti di S.Riccardo.

San Riccardo si celebra il 7 Febbraio

Lucca Online
Commenta

0 Comments

There are no comments yet

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *